Esplora contenuti correlati

“La prima donna”

12 marzo 2020

Lo spot televisivo

La campagna realizzata in occasione dell’8 marzo, Giornata internazionale delle donne, ha previsto uno spot televisivo in cui sono state raccontate le conquiste femminili attraverso i volti delle donne che hanno aperto una strada nella storia del nostro Paese, e per questo diventate “simbolo” e fonte di ispirazione.

Obiettivi

L’obiettivo della campagna è stato valorizzare il ruolo delle donne nella società e di promuoverne il protagonismo, contribuendo alla costruzione e alla promozione della parità di genere nel nostro Paese.

Target

Il destinatario primario della campagna è stato il pubblico femminile, con l'obiettivo di renderlo più consapevole del ruolo pionieristico di tante figure femminili nella storia del Paese. La campagna ha così inteso incoraggiare le donne di ogni età a proseguire sul percorso di libertà tracciato dalle "prime donne" ricordate dallo spot e a rompere altri “soffitti di cristallo”. Il destinatario secondario è stato tutto il pubblico generalista.

Contenuto dei messaggi

Lo spot, dedicato “a tutte le donne che ogni giorno sanno aprire strade, generare percorsi, liberare possibilità”, ha mostrato una sequenza di immagini dei volti delle donne-testimonial in azione, nei diversi ambiti: Rita Levi Montalcini, Nilde Iotti, Fabiola Gianotti, Tina Anselmi, Marisa Bellisario, Grazia Deledda. Il claim della campagna “La prima donna” è stato e sarà inoltre utilizzato per identificare tutte le iniziative istituzionali nei giorni precedenti e seguenti la data dell’8 marzo.

Strumenti e mezzi

La campagna è diffusa sulle reti Rai (spot tv) e sui canali socia del Dipartimento per le Pari Opportunità e del Ministro per le Pari Opportunità e la Famiglia.

Fonte: Ministero per le Pari Opportunità e la Famiglia

Campagna , festa della donna , 8 marzo
Torna all'inizio del contenuto