Esplora contenuti correlati

8 per mille allo Stato

31 agosto 2020

Lo spot televisivo

La Legge n. 157 del 2019 ha introdotto, a partire dalle dichiarazioni dei redditi percepiti nel 2019, la possibilità che i cittadini, nel destinare l’8 per mille della propria IRPEF allo Stato, scelgano ulteriormente tra cinque possibilità di intervento: 1. interventi straordinari per fame nel mondo, 2. calamità naturali, 3. assistenza ai rifugiati e ai minori non accompagnati, 4. conservazione dei beni culturali e 5. ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento antisismico ed efficientamento energetico degli immobili di proprietà pubblica adibiti all’istruzione scolastica.

Obiettivi

L’obiettivo del messaggio è sostenere l'importanza presso l’opinione pubblica di operare la scelta per lo Stato in sede di dichiarazione dei redditi delle persone fisiche, esortando i contribuenti a esprimere una scelta tra le cinque possibili tipologie di intervento. 

Target

Tutti i cittadini che presentano la dichiarazione dei redditi in qualità di persone fisiche.

Contenuto dei messaggi

Un artista con un gesto semplice, ma efficace, disegna nella sabbia alcune rappresentazioni ideali relative alle cinque possibilità di impiego delle risorse devolute allo Stato con l’8 per mille nella dichiarazione dei redditi. Lo speaker annuncia che: “Da quest’anno puoi scegliere a quali interventi destinarlo: il miglioramento dell’edilizia scolastica pubblica, la difesa dalle calamità naturali, la conservazione dei beni culturali, l’assistenza ai rifugiati e ai minori stranieri non accompagnati, la lotta alla fame nel mondo”. Il claim è: “L’8 per mille allo Stato: il tuo granello di sabbia, per un’Italia migliore”.
 

Strumenti e mezzi

La campagna è programmata sulle reti RAI (spot TV).

Fonte: Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria

Campagna , 8xmille
Torna all'inizio del contenuto