Esplora contenuti correlati

“Guida & Basta” - Campagna sulla sicurezza stradale

10 luglio 2018

Lo spot televisivo

La campagna è stata realizzata da Anas in collaborazione con il Ministero della Infrastrutture e dei Trasporti e con la Polizia di Stato, per incentivare la sicurezza stradale che,  secondo i dati forniti dalla Polizia di Stato è sempre più a rischio. Il dato sull’andamento degli incidenti su strada nel 2017 ha riportato una lieve diminuzione, in particolare nel numero complessivo dei sinistri stradali (il 2,5% in meno rispetto al 2016) e delle persone ferite (- 0,6%), ma al tempo stesso ha mostrato un leggero aumento delle vittime. Il segmento che ha subito un incremento importante del numero di incidenti rispetto al 2016 è quello degli over-30.  Una tendenza negativa, registrata soprattutto su autostrade e strade extraurbane, confermata dall’Istat nei suoi rilevamenti sui primi sei mesi del 2017.

Inoltre, a fronte di una diminuzione del 10,5% del totale delle infrazioni, con un calo di quelle relative all'eccesso di velocità del 26,8%, sono aumentate del 15,1% quelle per l'uso del cellulare alla guida.

Obiettivi

La campagna intende sensibilizzare gli automobilisti sui rischi e le conseguenze delle cattive abitudini e del mancato rispetto delle regole. In particolare, si vuole sottolineare che i comportamenti scorretti alla guida, spesso diventati abitudinari, possono rappresentare un pericolo per se stessi e per gli altri.

Target

Il target primario è costituito da uomini e donne che, con una discreta padronanza e abitudinarietà nell'utilizzo delle nuove tecnologie, anche alla guida, considerandosi esperti al volante, potrebbero sottovalutare alcuni fattori di rischio ai quali sono invece maggiormente esposti.

Contenuto dei messaggi

Il claim della campagna "Guida & Basta" sintetizza con originalità e immediatezza il messaggio principale della campagna: in macchina è necessario evitare distrazioni e concentrarsi sulla guida, perché sottovalutare la pericolosità della distrazione e delle cattive abitudini mette a rischio la vita di chi guida e di chi sta sulla strada.

Strumenti e mezzi

La campagna è stata diffusa sulle reti Rai (spot tv e radio), sulle emittenti televisive nazionali, sul web e sui social media.

Fonte: Anas

campagna , sicurezza stradale
Torna all'inizio del contenuto