Esplora contenuti correlati

Riforma della Pubblica Amministrazione - Semplice come Peppe

21 dicembre 2017

“Semplice come Peppe” - SPID

Spot radio SPID
“Semplice come Peppe” - FOIA

Spot radio FOIA
“Semplice come Peppe” - SCIA

Spot radio SCIA

Campagna di comunicazione realizzata dal DIE

La campagna è dedicata alla riforma della Pubblica Amministrazione e racconta, in tre episodi dedicati a digitalizzazione, trasparenza e semplificazione amministrativa, di come la riforma della PA faccia crescere i diritti dei cittadini, rendendoli i veri protagonisti del cambiamento.

Obiettivo

La campagna intende informare i cittadini sulle novità della riforma e sullo sforzo di trasformazione in atto nella Pubblica Amministrazione (PA) che sta cambiando con effetti già visibili. Questo cambiamento porta con sé un messaggio culturale e una nuova visione del rapporto tra istituzioni e cittadini: una PA che diventa più trasparente, semplice e innovativa, al servizio dei bisogni della collettività con il cittadino al centro.

Target

Il target della campagna è molto ampio poiché si intende informare cittadini, imprenditori e dipendenti delle pubbliche amministrazioni chiamati a attuare concretamente i singoli servizi.

Contenuto del messaggio

Peppe, il protagonista dei tre episodi, rappresenta il cittadino che si interfaccia con la PA nel suo quotidiano, utilizzando gli strumenti che la riforma gli ha messo a disposizione per permettergli di semplificarsi la vita. Il claim della campagna è infatti: “Semplificare la burocrazia? Ora può farlo chiunque, anche Peppe!”.
Ogni spot racconta un nuovo diritto che il cittadino ha acquisito con la riforma: Il diritto di accedere ai servizi digitalmente, con SPID, il diritto di conoscere tutti i dati e documenti della PA con il FOIA, il diritto di semplificare le attività economiche ed edilizie con la nuova modulistica modificata.

Strumenti e mezzi

Al fine di raggiungere efficacemente i diversi target, la campagna è stata diffusa sia attraverso i mezzi tradizionali (spot radio e tv), sia attraverso il web e i social media con l’apertura dei canali Facebook e YouTube.

Fonte: Dipartimento per l’informazione e l’editoria e Dipartimento della funzione pubblica

semplice , Peppe , campagna
Torna all'inizio del contenuto