Esplora contenuti correlati

Anno europeo per lo sviluppo

1 aprile 2016

Video della campagna

L’Unione Europea, il maggiore donatore di aiuti al mondo, ha proclamato il 2015 “Anno europeo per lo sviluppo” (con conclusione il 31 marzo 2016) con l’intento di informare i cittadini sulle attività di cooperazione dell’Unione stessa e dei paesi membri a favore dei paesi in via di sviluppo. È la prima volta che l’Ue dedica un anno tematico alla sua azione esterna ed è particolarmente significativo che sia stata scelta proprio la dimensione della cooperazione allo sviluppo. Per questo, tanto le istituzioni di Bruxelles quanto gli Stati membri sono stati chiamati ad un grande sforzo di comunicazione in un anno di importanza cruciale per i processi internazionali relativi allo sviluppo. Il 2015 è stato infatti un anno importante per la cooperazione anche perché le Nazioni Unite hanno adottato la nuova Agenda per lo sviluppo sostenibile, l’”Agenda 2030”, che indica 17 nuovi obiettivi di sviluppo.

Per la Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale si è trattato di un’occasione fondamentale per promuovere la conoscenza delle attività di cooperazione e la consapevolezza che gli individui, ed in particolare i giovani (cui sono state anche dedicate nelle scuole specifiche attività di educazione alla “cittadinanza globale”), possono avere un ruolo nell’influenzare i processi globali: un’opportunità senza precedenti per stimolare i cittadini europei a sentirsi partecipi della crescita di tutti i popoli. 

Obiettivi

Sensibilizzare l’opinione pubblica e accrescerne la conoscenza dei programmi della Cooperazione allo sviluppo e del ruolo che essa svolge come componente essenziale della politica estera del nostro paese e dell’azione esterna dell’Ue.

Target

La campagna non si rivolge a un target specifico, ma intende raggiungere l’opinione pubblica in generale.

Contenuto dei messaggi

Il claim della campagna è “La Cooperazione internazionale, il miglior investimento per il futuro”. Nello spot, realizzato con un girato della durata di 30’’, Gianmarco Tognazzi spiega perché la Cooperazione è importante, concentrandosi sui principali settori in cui investe. Il video sottolinea come l’investimento nella Cooperazione riguardi il futuro di tutti: aiutare i paesi più poveri a svilupparsi e a crescere in maniera sostenibile serve anche a garantire la nostra prosperità e la nostra sicurezza, a ridurre e a rendere gestibili i grandi flussi migratori dal Sud del mondo e ad assicurare a tutti un futuro in un pianeta ancora vivibile.

Strumenti e mezzi

La campagna è veicolata attraverso uno spot televisivo e uno spot radiofonico, in onda sulle reti RAI a partire dal 13 marzo 2016 fino al 7 aprile 2016. È inoltre prevista la diffusione sul web, in particolare sul sito e sui social media della Cooperazione italiana allo sviluppo.

Fonte: Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale

campagna , Anno europeo , sviluppo
Torna all'inizio del contenuto