Esplora contenuti correlati

15º Censimento della popolazione e delle abitazioni

1 ottobre 2011

Presentazione

Il Censimento è uno strumento indispensabile per conoscere l’Italia di oggi e indirizzare quella di domani: la ricchezza e il livello di dettaglio delle informazioni che vengono rilevate consentono infatti di orientare le scelte e gli interventi a livello centrale e territoriale. Sensibilizzare e coinvolgere su questo tema tutti i cittadini è l’obiettivo della campagna che promuove l’operazione censuaria.

Partecipare al “disegno” del Paese che verrà è quindi il concept pubblicitario declinato in una campagna multi-soggetto che mette in campo strumenti  diversi: stampa quotidiana e periodica, emittenti televisive e radiofoniche,  web, impianti di affissione presso le stazioni ferroviarie di grandi e piccoli comuni e sulle banchine delle metropolitane di Roma e Milano. Lo spot televisivo e radiofonico verrà programmato sulle reti RAI dal 24 ottobre al 13 novembre.

Negli annunci su stampa il biffo all’interno della casella del questionario idealmente si trasforma in un disegno a tratto continuo che delinea l’Italia oppure la Società, la Scuola e la Mobilità che potranno nascere  da scelte operate grazie alle informazioni che ogni cittadino fornisce attraverso il Censimento.
Nell’animazione realizzata per la tv il disegno procede invece al contrario: da un ideale futuro si risale alla casella del questionario, per sottolineare che per dare forma al domani occorre, prima, raccogliere informazioni sull’oggi.

La campagna, presente anche sulle principali testate dedicate agli stranieri che risiedono in Italia, è inoltre accompagnata e sostenuta da strumenti below the line prodotti in sei lingue oltre all’italiano.

"Dai risposte al tuo futuro" è il payoff che firma la campagna nelle sue diverse declinazioni: una sollecitazione rivolta a tutti affinché, rispondendo correttamente al questionario del Censimento, offrano il proprio contributo all’Italia che verrà.

Fonte: Istat

Diffusione

Link sul web

campagna , censimento , 2011
Torna all'inizio del contenuto