Esplora contenuti correlati

La protezione dei dati è un diritto di libertà - Regolamento UE/2016/679 in materia di protezione dei dati personali

10 maggio 2018

Lo spot video

Lo spot radio

Il 25 maggio 2018 entra in vigore il Regolamento UE/2016/679 (conosciuto anche come GDPR) che introduce profonde innovazioni nella disciplina della protezione dei dati personali, stabilendo un quadro di principi, regole e garanzie comuni in tutti i Paesi dell’Unione europea. Il Regolamento rafforza in maniera significativa le tutele previste per i dati personali degli individui, in particolare potenziando i due strumenti di garanzia fondamentali: informativa e consenso. Inoltre, riconosce alle persone nuovi diritti connessi all'evoluzione tecnologica, come quello all'oblio e alla portabilità dei dati.

Aziende ed enti sono chiamati ad una maggiore assunzione di responsabilità, ad esempio con l’inserimento nel quadro organizzativo della figura del Responsabile della Protezione dei Dati (DPO), con l’applicazione di specifici processi e con il rispetto di procedure che minimizzino il trattamento dei dati sin dalla progettazione di prodotti e servizi. Complessivamente, si punta a ridurre gli adempimenti, ma al tempo stesso a stabilire sanzioni, anche molto severe, per i trasgressori.

Sul sito del Garante per la protezione dei dati personali sono disponibili ulteriori informazioni e approfondimenti: www.garanteprivacy.it/regolamentoue

Obiettivi

La campagna si pone due obiettivi. Da una lato informare sull'applicazione nel nostro Paese, e in tutta Europa, della nuova normativa in materia di protezione dei dati personali; dall'altro sensibilizzare sull'importanza della protezione dei dati come diritto fondamentale delle persone e garanzia di libertà per gli individui, soprattutto nella dimensione digitale.

Target

I destinatari della campagna sono tutti i cittadini, con un focus particolare sulle imprese e le pubbliche amministrazioni.

Contenuto dei messaggi

Il claim della campagna è "La protezione dei dati è un diritto di libertà".

Strumenti e mezzi

La campagna è stata diffusa sulle reti Rai (spot radio e tv), sul web e sui social media.

Fonte: Garante per la protezione dei dati personali

campagna , privacy
Torna all'inizio del contenuto