Esplora contenuti correlati

I frutti della concorrenza

7 settembre 2018

Lo spot televisivo

Lo spot radio

Presentazione

La campagna istituzionale “I frutti della concorrenza”, realizzata dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Economico, mette in evidenza come la realizzazione di un ambiente competitivo aumenti il benessere della società nel suo complesso. Gli effetti, infatti, non riguardano solo il tessuto imprenditoriale ma hanno ricadute e effetti benefici su tutta la collettività e il consumatore finale, incentivando l’innovazione, creando nuovi posti di lavoro, premiando il merito e riducendo le disuguaglianze. L’iniziativa si fonda quindi sul concetto che la concorrenza premia il merito, difende i cittadini, tutela i consumatori e riduce le disuguaglianze.

L’Autorità intende, con la sua azione di vigilanza e di tutela, costruire un ambiente sempre più favorevole alla leale competizione. In questo contesto, l’informazione istituzionale su larga scala rivolta ai cittadini, costituisce uno degli strumenti per il rafforzamento del processo di consapevolezza del consumatore che diventa soggetto attivo e collaborativo all’interno del processo produttivo.

Obiettivi

Lo spot televisivo e radiofonico mira a promuovere la conoscenza, presso i cittadini, del collegamento tra il contesto di leale competizione, in cui interviene l’azione di vigilanza e di tutela dell’Autorità e del Ministero dello Sviluppo Economico, e gli effetti che questo ha sul consumatore finale in termini di aumento del benessere complessivo della società.

Target

I destinatari della campagna sono tutti i cittadini con capacità di acquisto e le imprese.

Contenuto dei messaggi

Nello spot video e radio lo speaker di sottofondo spiega come i frutti della concorrenza “non nascono spontanei” ed elenca le azioni necessarie ossia vigilare sul corretto funzionamento del mercato unico, impedire la nascita di nuovi monopoli, tutelare i cittadini. Il claim della campagna è "La leale concorrenza rende liberi, riduce le disuguaglianze e premia il merito", la call to action è "Informati sui tuoi diritti e scegli consapevolmente".

Strumenti e mezzi

Lo spot, in onda sulle reti televisive e radiofoniche RAI nel corso dell’estate, verrà riprogrammato anche nel mese settembre 2018. La campagna sarà diffusa anche sui social media e sul web.


Fonte: Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Antitrust)

campagna , concorrenza leale , antitrust
Torna all'inizio del contenuto