Esplora contenuti correlati

730 precompilato 2015

1 aprile 2015

Lo spot video

Lo spot radiofonico

Presentazione

Il Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del consiglio dei ministri e il Ministero dell’economia e delle finanze insieme con l’Agenzia delle entrate hanno realizzato una campagna istituzionale per sensibilizzare i cittadini che, a partire dal 15 aprile 2015, per alcune categorie di contribuenti (pensionati e lavoratori dipendenti), la dichiarazione dei redditi sarà in tutto o in parte precompilata dall'Agenzia delle Entrate. Sarà messo a disposizione dei contribuenti un modello 730 precompilato con i dati relativi agli interessi passivi sui mutui, ai premi assicurativi e ai contributi previdenziali ecc. Inoltre la campagna vuole stimolare i contribuenti a richiedere fin da subito, al sito dell’Agenzia delle Entrate, il codice PIN personale, necessario per accedere dal 15 Aprile p.v. alla dichiarazione precompilata, che potrà essere inviata dal 1 maggio fino al 7 luglio.

Obiettivi

Gli spot televisivi e radiofonici nonché la stampa ed i banner per il mezzo Internet mirano a:

  • evidenziare i vantaggi dell’innovazione che comincia nel 2015;
  • informare che da subito sarà possibile accedere alla propria dichiarazione (una vera e propria call to action: è infatti necessario chiedere un PIN per accedere ai servizi online dell’Agenzia delle Entrate);
  • concentrarsi sul vantaggio principale: l'eliminazione del "rischio controllo" per tutte le spese accettate così come proposte dall'Agenzia online;

Target

I destinatari della campagna sono circa 20 milioni di  contribuenti interessati da questa innovazione con questi requisiti:

  • hanno redditi da lavoro e pensione certificati da terzi;
  • i loro principali redditi aggiuntivi sono quelli immobiliari;
  • le loro detrazioni e deduzioni derivano dalla vita di tutti i giorni (mutui, assicurazioni, spese mediche, ecc.);
  • per l’anno d’imposta precedente (2013) hanno presentato il modello 730 (o Unico con caratteristiche da 730);
  • il sostituto d’imposta ha trasmesso la loro certificazione unica per redditi conseguiti nel 2014;
  • non hanno avuto partita Iva nel 2014;
  • non hanno presentato più dichiarazioni per l’anno d’imposta precedente.

Contenuto dei messaggi

Gli spot son realizzati in girato, in un appartamento dove appare una ragazza che, vedendo il padre intento a compilare il 730 cartaceo, gli spiega che da oggi  si può utilizzare il modello 730 già compilato dall’Agenzia delle entrate e che, dopo averlo controllato,  si può accettare così com’è oppure modificare o integrare sia da casa, sia attraverso il Caf o un professionista.
Il claim della campagna è : “730 Precompilato. Il fisco semplice: meno oneri, più certezze.”

Strumenti e mezzi 

Gli spot televisivi e radiofonici sono in onda sulle  reti televisive e radiofoniche RAI a partire dal 28 marzo. La campagna, inoltre, sarà pianificata su alcune tv e radio nazionali e locali, sui siti Internet nonché su alcune testate di stampa quotidiana.

Fonte: Dipartimento per l’informazione e l’editoria - Ministero dell’economia e delle finanze - Agenzia delle entrate

campagna , dichiarazione precompilata
Torna all'inizio del contenuto