Esplora contenuti correlati

Anno europeo del cittadino

8 aprile 2013

Lo spot della campagna

Presentazione

Il 2013 è stato ufficialmente proclamato "Anno europeo dei cittadini" con decisione del Parlamento europeo e del Consiglio, su proposta dalla Commissione, pubblicata il 23 novembre 2012 nella Gazzetta ufficiale dell'Unione Europea.
A vent'anni dal Trattato di Maastricht e dall'introduzione della cittadinanza europea, l'Anno europeo rappresenta l'occasione per presentare le politiche e i programmi esistenti e spiegare ai cittadini come beneficiare direttamente dei diritti dell'Unione. L'Anno europeo dei cittadini è stato ufficialmente inaugurato il 10 gennaio 2013 a Dublino con un dibattito pubblico, in concomitanza con l'inizio della presidenza irlandese del Consiglio.

Obiettivi

Il Dipartimento per le Politiche Europee è il punto di contatto nazionale in Italia e si propone di promuovere la diffusione delle iniziative nazionali, regionali e locali, favorendo la partecipazione di tutte le parti interessate inclusa la società civile. 
Obiettivo fondamentale dell'Anno europeo è comunicare al grande pubblico il valore aggiunto di essere “cittadini europei” attraverso azioni finalizzate che puntano, ad esempio, a promuovere la conoscenza delle Istituzioni europee e del loro funzionamento; a costruire nella cittadinanza, soprattutto tra i giovani, la consapevolezza di quelli che sono i diritti e i doveri derivanti dalla cittadinanza europea ed in particolare diffondere il principio dell’uguaglianza dei cittadini europei; a comunicare i diritti della cittadinanza come i diritti della libera circolazione delle persone, dei servizi, dei capitali e delle merci, i diritti elettorali, il diritto di petizione, il diritto di reclamo al Mediatore europeo, il diritto di iniziativa legislativa, il diritto di protezione consolare nei Paesi extra-UE.

Target

Uomini e donne di tutte le età con particolare attenzione alle giovani generazioni. L'Anno europeo dei cittadini arriva alla vigilia delle elezioni europee del 2014 in occasione delle quali si punta a garantire la massima partecipazione dei cittadini.

Contenuto dei messaggi

Le attività di informazione e comunicazione sono volte ad accrescere la fiducia verso l'Unione e mettere il cittadino (in particolare i giovani) nella condizione di rafforzare la sua conoscenza e consapevolezza dei diritti fondamentali, in particolare del diritto a viaggiare/spostarsi liberamente e ad esercitare tutti i diritti che da questo possono discendere (per esempio il diritto di stabilimento e il diritto al riconoscimento delle qualifiche professionali).
E' stato realizzato uno spot per promuovere il concorso "Fotoracconto interattivo sul sentirsi cittadini europei", progetto realizzato con il CNR che lega l'idea del contest sulle opportunità e l'esperienza del programma Erasmus all'analisi sociologica dei risultati pervenuti sul sentimento di cittadinanza europea dei giovani, che permetterà l’avvio di un dibattito socio-culturale sul tema.

Strumenti e mezzi


Lo spot televisivo è programmato sulle reti RAI a partire dal 21 Marzo fino al 2 aprile 2013.

Cittadino , Anno europeo , campagna
Torna all'inizio del contenuto