Esplora contenuti correlati

Fondo per il pluralismo e l'innovazione dell'informazione

L'articolo 1, comma 1, della legge 26 ottobre 2016, n. 198, ha istituito, nello stato di previsione del Ministero dell’economia e delle finanze, il "Fondo per il pluralismo e l’innovazione dell’informazione", volto a garantire l’attuazione dei principi costituzionali in materia di libertà e di pluralismo dell’informazione a livello nazionale e locale, ad incentivare l’innovazione dell’offerta informativa e lo sviluppo di nuove imprese editoriali anche nel campo dell’informazione digitale.

L’istituzione del Fondo rappresenta una misura di forte razionalizzazione dell’attuale assetto del sistema finanziario di sostegno pubblico all'editoria che, ad oggi, è sorretto da disposizioni di legge che assegnano al settore risorse in modo disorganico e non programmato. Al Fondo affluiscono tutte le risorse statali destinate alle diverse forme di sostegno all'editoria nonché nuovi canali di finanziamento provenienti dall'extra gettito del canone di abbonamento alla televisione e dal gettito annuale di un contributo di solidarietà da parte dei soggetti previsti dalla stessa legge (art. 1, comma 2).

Le risorse assegnate al Fondo sono ripartite annualmente tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri ed il Ministero dello sviluppo economico, per il finanziamento delle misure di sostegno di rispettiva competenza, con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, di concerto con i Ministri dello sviluppo economico e dell’economia e finanze (art. 1, comma 4).

Con ulteriore decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, è annualmente stabilita la destinazione delle risorse ai diversi interventi di specifica competenza della Presidenza del Consiglio (art. 1, comma 6).

Normativa

  • Legge 26 ottobre 2016, n. 198, art. 1
  • D.P.C.M. 12 ottobre 2017 - Riparto delle risorse del Fondo per l'anno 2017 tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri ed il Ministero dello sviluppo economico 
  • D.P.C.M. 27 novembre 2017 - Riparto delle risorse del Fondo per l'anno 2017 destinate agli interventi di competenza della Presidenza del Consiglio dei Ministri
  • D.P.C.M. 17 aprile 2018 - Riparto delle risorse del Fondo per l'anno 2018 tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri ed il Ministero dello sviluppo economico 
  • D.P.C.M. 18 ottobre 2018 - Riparto delle risorse del Fondo per l'anno 2018 destinate agli interventi di competenza della Presidenza del Consiglio dei Ministri
Torna all'inizio del contenuto